ato.genova.it

Blog

I termoconvettori di ultima generazione sono utili per riscaldare o rinfrescare qualsiasi ambiente, non solo di casa. Anche gli ambienti di lavoro, dagli uffici alle palestre, per non parlare di scuole e negozi dispongono di locali che possono essere riscaldati in modo efficiente mediante l’impiego dei termoconvettori, pannelli radianti a soffitto o caloriferi a raggi infrarossi. Per le loro caratteristiche e prestazioni, i termoconvettori possono essere la soluzione ideale per edifici con diverse esigenze di riscaldamento. Ma che cos’è un termoconvettore? E di quanti tipi si può trovare in commercio? I termoconvettori, noti anche come ventilconvettori nella variante con ventola, sono sistemi di riscaldamento che generano calore prodotto per convezione naturale, un meccanismo di distribuzione omogenea dell’aria riscaldata nello spazio voluto.

A differenza dei radiatori tradizionali, i termoconvettori, che possono essere ad acqua, elettrici o a gas, sono costituiti da scambiatori di calore che sfruttano una rete di tubi lamellari sfruttando il principio di risalita dell’aria calda. Senza l’uso di un ventilatore ‘soffia-aria’, il termoconvettore è un’ottima scelta per ridurre al minimo la circolazione di polvere e pollini, creando un ambiente di vita e lavoro più salutare. Anche il design vuole la sua parte, si pensi ad esempio a quante ore si trascorrono in casa o in ufficio, avendo sott’occhio tutto quanto è presente nella stanza. Anche il colore influisce sull’umore o sullo stato d’animo, pertanto anche le unità di climatizzazione sono chiamate a fondersi o, quantomeno, ad integrarsi con il resto dell’arredo.

Allo stesso tempo, devono essere funzionali e dare risposte a problematiche come gli spifferi in prossimità delle finestre o la condensa che si forma sui vetri mediante la de-stratificazione dell’aria nell’ambiente. Tenendo conto dell’insieme di questi fattori, si potrà scegliere il miglior termoconvettore, da caso a caso, cercando le soluzioni più personalizzate e a portata di tasca. Generalmente, i termoconvettori sono più indicati per il riscaldamento di ampie aree finestrate come, uffici, scuole e hall di alberghi, ma nulla toglie che si possano usare anche in ambito domestico. Nella maggior parte dei casi, questi climatizzatori vengono montati a livello del pavimento, su pareti esterne o sotto le finestre. Se volete approfondire l’argomento potrete trovare altre utili info per la scelta dei migliori termoconvettori.